pilates

01

Mat Pilates

Quando si parla di Pilates “Matwork”, la maggior parte della gente pensa che sia solo un’altro nome per Pilates.

Quindi abbiamo deciso di spiegare in modo chiaro cos’è il Pilates Matwork.

Il metodo Pilates, ispirato anche dallo Yoga, è un sistema di allenamento sviluppato da Joseph Pilates negli anni 20, basato sull’uso di speciali macchinari con molle e tiranti.

In pratica, è un “programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale”.

La versione “Matwork” (lavoro su tappetino) è diversa nel fatto che gli esercizi vengono eseguiti a corpo libero su di un tappetino.

I benefici del Pilates Matwork sono tanti:

  • ventre piatto
  • muscoli tonici
  • fisico forte
  • postura corretta

Ma più che altro è molto utile per le persone che hanno spesso mal di schiena, o semplicemente a chi piace prendersi cura del proprio corpo.

02

Reformer

Il pilates dinamico è una disciplina focalizzata sui muscoli posturali (ma non solo), che migliora la flessibilità, l’equilibrio, la postura e la tonificazione dei muscoli. E’ costituito da una serie di esercizi che coinvolgono tutto il corpo creando un mix di tonificazione, allungamento ed equilibrio. Il pilates dinamico viene spesso praticato con l’aiuto di un attrezzo particolare: il reformer.

 Si deve rifare ai principi basilari del Pilates che sono sei:

  1. la Concentrazione (Concentration), massima attenzione e concentrazione in ogni esercizio, la mente deve essere il supervisore per ogni singola parte del corpo;
  2. il Controllo (Control), controllo su ogni parte del corpo, non si devono effettuare movimenti sconsiderati e trascurati;
  3. il Baricentro (Centering o Powerhouse), sinonimo di Power House, visto come centro di forza e di controllo di tutto il corpo;
  4. la Fluidità (Fluidity), questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti;
  5. la Precisione (Precision), ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione, un lavoro a circuito chiuso dove l’insegnante deve avere continui feedback dall’allievo;
  6. la Respirazione (Breathing) sempre ben controllata e guidata dall’aiuto dell’insegnante come nella pratica dello Yoga (nello specifico nel Pilates si inspira nel cominciare l’esercizio e nel momento dello sforzo maggiore si espira, a differenza dello Yoga, si inspira con il naso e si espira sia con il naso che con la bocca e per ogni esercizio vi è un preciso ritmo)
03

Pilates con Fit-Ball

La pratica del metodo Pilates può essere svolta con piccoli attrezzi. 

I piccoli attrezzi aiutano sia a variare l’esercizio a corpo libero sia ad aumentare la difficoltà e sia a portare ausilio, rendendo la lezione piùdivertente, più efficace e al tempo stesso adattabile a tutti.

I muscoli non sono mai costretti a lavorare fino all’estremo e il rafforzamento della muscolatura tiene conto di uno sviluppo equilibrato di tuttii gruppi muscolari, per costruire un corpo tonico e flessibile allo stesso tempo.

La fitball è un pallone dal diametro variabile, tra i 40 e i 70 cm circa. Ottima per il lavoro di propriocezione, per posizionarsi in decubito prono osupino, da utilizzare come perno o per sedercisi sopra, secondo l’esercizio richiesto.
Aiuta sia nell’esercizio di equilibrio sia nel lavoro di stretching, ma anche nel rafforzamento muscolare.

04

Corsi

Presso il Centro San Girolamo di Parma vengono fatti corsi di Pilates.

I corsi sono massimo di 4 persone per il MatPilates e di 2 persone per ReformerPilates.

I gruppi così piccoli permettono alla nostra International Pilates Instructor di sorvegliare correttamente ed adeguatamente ogni singolo partecipante, ponendo la persona al centro.

Personalizzazione ed attenzione alla persona; queste sono le parole chiave dei nostri corsi di Pilates.